Home

Vini naturali a Bergamo

Contacts:
Luciano (only english and french)+393924478942
Gabriella +393924739041

Our organic and natural wine
Produciamo vino a Palazzago nelle prime colline ad ovest di Bergamo. Appassionati e motivati la conduzione della nostra vigna certificata biologica è coltivata in accordo alla filosofia steineriana, le caratteristiche del nostro territorio impongono operazioni in vigna solamente manuali.
Il processo di vinificazione è improntato alla massima naturalità: partendo da uve assolutamente sane la pressatura e diraspatura fatta nella nostra cantina immediatamente dopo la vendemmia è seguita da una fermentazione fatta con lieviti indigeni, nessun additivo enologico.

Dalla vendemmia 2020 abbiamo in cantina Merlot, Cabernet Franc, Bronner aspettando il marzemino, l’ultimo vigneto che andrà in produzione.

Accoglienza/Visit
Open Saturday afternoon and Sunday all day long. Please call for  info and appointement +393924478942
Siamo normalmente aperti il sabato pomeriggio e la domanica per visite, degustazioni e acquisti. Chiamate per appuntamento Luciano 3924478942

Siamo sempre disponibili ad accogliere visitatori nelle nostre vigne con visite personalizzate e guidate per scoprire i segreti della vigna e della cantina, con la possibilità di degustazione dei nostri vini e dei cibi del territorio.

La nostra grappa
Abbiamo disponibile una splendida acquavite di grappa: frutto della doppia distillazione delle nostre vinacce spicca per finezza e aromaticità: una grappa per intenditori.

Opening:
week end 9-18 on appointement
Tuestay-Friday 15-18

Società Agricola Le Driadi Società Semplice
Sede Legale: 24020 Torre Boldone (BG) Via Marzanica 7/B
p.i. c.f. 04012330165
Numero REA: BG-427806
@mail: agricolaledriadi@gmail.com
Vigneti a Palazzago (BG)

@pec: ledriadiss@legalmail.it

Vini naturali a Bergamo

Contacts:
Luciano (only english and french)+393924478942
Gabriella +393924739041

Our organic and natural wine
Produciamo vino a Palazzago nelle prime colline ad ovest di Bergamo. Appassionati e motivati la conduzione della nostra vigna certificata biologica è coltivata in accordo alla filosofia steineriana, le caratteristiche del nostro territorio impongono operazioni in vigna solamente manuali.
Il processo di vinificazione è improntato alla massima naturalità: partendo da uve assolutamente sane la pressatura e diraspatura fatta nella nostra cantina immediatamente dopo la vendemmia è seguita da una fermentazione fatta con lieviti indigeni, nessun additivo enologico.

Dalla vendemmia 2020 abbiamo in cantina Merlot, Cabernet Franc, Bronner aspettando il marzemino, l’ultimo vigneto che andrà in produzione.

Accoglienza/Visit
Open Saturday afternoon and Sunday all day long. Please call for  info and appointement +393924478942
Siamo normalmente aperti il sabato pomeriggio e la domanica per visite, degustazioni e acquisti. Chiamate per appuntamento Luciano 3924478942

Siamo sempre disponibili ad accogliere visitatori nelle nostre vigne con visite personalizzate e guidate per scoprire i segreti della vigna e della cantina, con la possibilità di degustazione dei nostri vini e dei cibi del territorio.

La nostra grappa
Abbiamo disponibile una splendida acquavite di grappa: frutto della doppia distillazione delle nostre vinacce spicca per finezza e aromaticità: una grappa per intenditori.

Opening:
week end 9-18 on appointement
Tuestay-Friday 15-18

Società Agricola Le Driadi Società Semplice
Sede Legale: 24020 Torre Boldone (BG) Via Marzanica 7/B
p.i. c.f. 04012330165
Numero REA: BG-427806
@mail: agricolaledriadi@gmail.com
Vigneti a Palazzago (BG)

@pec: ledriadiss@legalmail.it

Vini e grappa/wines and grappa

I vini

DRIADE FELICE – DOC Colleoni Merlot

Driade Felice: Doc Colleoni Merlot annate 2019 e 2020; vinificazione con lieviti indigeni, riposa un anno in acciaio e qualche mese in bottiglie prima di essere commercializzato. L’annata 2020 è senza solfiti.

Inizialmente chiuso al naso si rivela si apre lentamente facendo emergere, prugna, susina nera e amarena. In bocca il corpo è pieno, denso, con un tannino potente e ancora da ammorbidire. Il finale è lungo e ricorda le prugne secche lasciando nel bicchiere vuoto meravigliosi sentori. Vino giovane, le caratteristiche di astringenza sono più accentuate nell’annata 2019.

Abbinamenti Vegetali consigliati: Melanzana grigliata, Zuppa di legumi

Abbinamenti Convenzionali consigliati: Tagliata, Salumi, Pizzoccheri

ALTO DELLA POIANA- DOC Colleoni Merlot

“Alto della Poiana”, Doc Colleoni Merlot. vinificazione con lieviti indigeni, riposa un anno in barriques di rovere e qualche mese in bottiglie prima di essere commercializzato. L’annata 2020 è senza solfiti.

Dal 2018 il vigneto di merlot è parcellizzato e vengono utilizzati per l’Alto della Poiana solo i frutti della parte centrale del vigneto, la parte meno produttiva e con uve con maggiore concentrazione: in questo vino la corretta gestione delle uve dà un risultato ancora più sorprendente. Il vino che sorprende per la sua armonia organolettica. Anche in questo caso il vino si apre lentamente e sprigiona aromi di frutta fresca, emerge sempre la prugna ma in una veste elegante, che chiosa con sensazioni dolci di liquirizia e cannella e chiude con pizzichi di pepe nero. Il corpo è bilanciato, il tannino è intenso ma integrato, l’acidità dona freschezza a un vino che mantiene una struttura importante, che si protrae a lungo con intensità. Potrà stupire tra qualche anno.

Abbinamenti Vegetali consigliati: Patate saltate

Abbinamenti Convenzionali: Arrosti, Formaggi stagionati (Bitto), Risotto ai funghi porcini

TILAMÓRE – Vino bianco

Vino bianco. Le uve raccolte prima dell’alba vengono macerate con le bucce con fermentazione spontanea da lieviti indigeni.

Da uve Bronner e Moscato Giallo, al naso prevalgono le note aromatiche del moscato che lasciano al gusto prevalere il corpo del bronner facendo di questo vino un vero vino bifronte. Bassa acidità, leggera astringenza, eromatico e elegante, con un finale alla salvia lungo e persistente. Il vingeto bronner è nuovo impianto del 2019, il moscato proviene da vigne pluridecennali.

Abbinamenti Vegetali consigliati: Salvia fritta, Quinoa, Salsa aioli

Abbinamenti Convenzionali: Ostriche, Trota affumicata, Fegato alla vicentina, Risotto alle vongole

BARLINÈT – IGT Bergamasca Cabernet Franc

Barlinèt: IGT Bergamasca Cabernet Franc. Vinificazione con lieviti indigeni, riposa un anno in barriques di castagno appositamente fatte per noi e qualche mese in bottiglie prima di essere commercializzato.

Vino proveniente da una vigna recuperata dall’abbandono. Vino potente ed elegante alle note fruttate che avvolgono al naso e al primo assaggio seguono note più balsamiche ed evolute e una leggera speziatura tipica del vitigno.

Abbinamenti Vegetali consigliati: Lenticchie lesse con pomodoro e peperoncino, pomodori ripieni e gratinati o zucchine grigliate

Abbinamenti convenzionali: tagliata, formaggi di capra ed erborinati, pici al ragù di cinghiale, ravioli strachìtunt e noci al burro

ROSA FRESCA AULENTISSIMA – Vino Rosato rifermentato in bottiglia – Serie limitata

Rosa fresca aulentissima. Vinicazione in rosa, fermentazione spontanea. Le uve raccolte all’alba vengono torchiate immediatamente dopo la diraspatura. La seconda rifermentazione avviene nel mese invernale. Uve di provienenza di varie tipoligie proveniendo da un vigneto di 80 anni: barbera, schiava, merlot, cabernet, moscato di scanzo, moscato di amburgo

Abbinamenti Vegetali consigliati: Pizza alle verdure, Focacce,

Abbinamenti Convenzionali consigliati: Crudità di mare, Antipasti di carne e di pesce, Frittura di pesce

FOLET

Acquavite di Grappa di Merlot: dalla doppia distillazione delle vinacce di Merlot a “bagnomaria”. La distillazione avviene nelle Dolomiti presso l’Alpe di Siusi. Produzione limitata a 180 bottiglie.

Visit and tasting

It is possible a private visit our vineyard: call us in advance and or contact us by mail. We have several proposals (reservation required)

Tasting experience (2hrs): Full immersion in the Bergamo specialities

You’ll walk with us in our vineyard, where we can describe our biodynamic and organic colture and talk about the season in the vineyard. Then you’ll visit our cellar, learning about our natural wine-making process and finally you’ll have the tasting experience of our wines in the panoramic terrace. With the wines we’ll propose local specialities selected by us from small farmers and producers (ham, cheese, salami and other appetizers according to season availability.

Vineyard Trekking experience (5hrs): Walk on the wild side

5km of trekking across old vineyard talking about grape colture, looking at old vineyards and wild forest. A full immersion in the wildlife through old trails in the hills close to the cellar. We’ll arrive in the cellar where you’ll visit . At the end of the trail you’ll visit our cellar, learning about our natural wine-making process and finally you’ll have the tasting experience of our wines in the panoramic terrace. With the wines we’ll propose local specialities selected by us from small farmers and producers (ham, cheese, salami and other appetizers according to season availability.

Call us for appointment and cost.

+39 3924739041 (Gabriella in italiano)
+39 3924478942 (Luciano only english and french language)
@mail: agricolaledriadi@gmail.com

Vigne/vineyards

We have six vineyards:

Driadi1Driadi vineyard: Merlot grapes

Driadi2

Driadi eremo vineyard: Bronner grapes

marzemino

Rienza vineyard: Marzemino grapes

Secchia

Secchia vineyard: Cabernet Franc grapes

Cascina Ronco vineyard: Cabernet Sauvignon and Moscato Giallo Grapes

Pomarolo vineyard: Cabernet Sauvignon, Merlot, Moscato Giallo, Moscto Bianco and Moscato di Scanzo Grapes

Forests for CO2 recovery in Palazzago (two forests) and in Agordo, Dolomites

meleto

And Apples field

La nostra storia inizia con la rinascita del vigneto delle Driadi nel settembre 2014. Il vigneto era abbandonato e lo abbiamo portato alla prima piccola vendemmia il 15 settembre 2015. Solo nel 2016 la natura ha permesso al vigneto di riavvicinare l’antico vigore, arrivando a superare una produzione oltre 50 quintali di uva raccolti il 14 ottobre.

Le caratteristiche dei nostri vigneti comportano molto impegno nelle lavorazioni in campo: lavorazioni manuali, vendemmia tutta manuale e contestualmente ma in generale abbiamo la soddisfazione di un’ uva con un ideale grado zuccherino, acini piccoli, con un ottimo rapporto buccia/polpa, le premesse per grandi vini, in coerenza con gli obiettivi aziendali. La resa per ettaro è  volutamente ridotta a salvaguardia assoluta della qualità dell’uva e del vino che ne verrà.

Il vigneto Driadi da cui nasce la nostra storia è un ettaro, 6.600 piante di vite Merlot, un vigneto in piena maturità, 18 anni di vita. E’ pianificato un rinnovo annuale di circa 200 barbatelle l’anno iniziato nella primavera del 2015; l’esposizione del vigneto è ottimale con un pendio inclinato verso est sud-est. Il terreno è in forte pendenza con i filari distanziati di 2 metri posti in direzione est-ovest. La pendenza impone la necessità di operazioni quasi esclusivamente manuali, alle quali l’azienda si applica con passione e dedizione. L’impianto è a cordone speronato e risale alla metà degli anni 2000; il vigneto, abbandonato agli inizi del 2010 è stato recuperato a partire dal giugno 2014.

Il vigneto Rienza, riportato alla vite nella primavera del 2018 con la messa a dimora di 2000 barbatelle di Marzemino, produrrà dal 2021, mentre il vigneto Eremo con 500 piantine di Bronner potrebbe produrre già nel 2020.

Come coltiviamo

Nel nostri vigneti si persegue il principio della massima biodiversità: vogliamo favorire la creazione di un clima sano per le nostre vigne operando per un terreno ricco e vivo: la gestione del terreno nella proprietà negli ultimi anni ha fatto passare la vegetazione erbacea da una prevalenza di graminacee perenni ad un ritorno delle angiosperme che garantiscono la presenza di una fioritura costante durante tutto l’anno.
Il nostro obiettivo è avere filari sempre verde e gestire il taglio per porzioni, senza mai tagliare completamente lo spazio interfilare su tutto il vigneto. Il taglio è effettuato con trincia che sminuzza la vegetazione e la lascia nel terreno, importante nutrimento per l’inverno.
Il nostro vigneto ha sempre qualcosa di verde e qualcosa di fiorito.

L’inerbimento assolve anche ad una funzione fondamentale in un terreno come il nostro con una pendenza del 50%: lo protegge dell’erosione e migliora l’infiltrazione dell’acqua, aumentandone l’accumulo.

Per garantire tutto questo abbiamo delle semplici regole:
6 mesi di riposo invernale a garanzia di un inerbimento naturale
Taglio dell’erba con trinciatura
Due filari non vengono tagliati prima del 1 luglio di ogni anno
Naturalmente no erbicidi
Non lavoriamo mai il terreno oltre a 6 cm di profondità (strato aerobico)
I residui di potatura rimangono nel vigneto (apportano fosfati)
stiamo verificando come potere, in base all’attuale legislazione) immettere nel vigneto anche la vinaccia e la feccia
utilizziamo concime naturale (compost)
non irrighiamo

garantiamo un ecosistema sano grazie alla diversificazione del suolo:
nei bordi del vigneti sono stati messi a dimora alberi di specie locali, siepi, cespugli di more, muri a secco, cumuli di legname a bilanciare il rischio di vulnerabilità cui la vite si espone, nel suo sistema monoculturale. Quest’area di compensazione ecologica è pari al 30% della superficie del vigneto.
Le bordature del vigneto corrispondono a vari spazi con culture diverse fungendo da recettori di spore, permettendo a lieviti e funghi di diffondersi nel vigneto (lieviti per la vinificazione, e concorrenti per funghi nocivi). Le bordature sono pensate per una biodiversità naturale, con cespugli, arbusti e piante di diverse altezze e sono completati da elementi strutturali quali mucchi di legna o pietre, scrigno per la biodiversità.
Ogni pianta di vite ha un albero a meno di 80metri.

l’uso di fitofarmaci in viticoltura è una necessità al fine di preservare il raccolto dai principali patogeni: iodio e peronospora
nella nostra azienda abbiamo l’obiettivo progressivo di ridurre l’utilizzo del rame a 2,5kg per anno, e la quantità di zolfo a 30kg per anno.

DSC_0358 Il vigneto alla vendemmia
DSC_0354 Un grappolo di Merlot alla vendemmia 2015
driadi Panoramica sul vigneto, estate 2015
Il vigneto all'inizio dell'autunno Il vigneto all’inizio dell’autunno
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: